Il cinema iraniano

Il cinema iraniano nasce nell’anno 1900, dopo cinque anni dalla prima proiezione pubblica dei fratelli Lumière. Il primo cinematografo pubblico in Iran fu inaugurato nel 1900 nella città di Tabriz, e nel 1904 fu inaugurato un secondo cinematografo a Teheran.

l primo film iraniano viene realizzato nel 1930, Abi e Rabi, muto e in bianco e nero (da Avanes Oganian fondatore della prima scuola iraniana di cinema).

Negli anni ’60 iniziano ad emergere i primi tratti distintivi del linguaggio cinematografico iraniano. Comincia la prima nouvelle vague, ovvero la prima generazione di cineasti (cineasti nel vero senso della parola).

iranian cinema

Dopo il rivoluzione nel 1983 il governo prende alcuni provvedimenti per risollevare l’industria; in particolare i provvedimenti mirano ad incrementare la produzione nazionale e a frenare l’importazione di pellicole straniere. Negli anni successivi la produzione aumenta e contemporaneamente .

La prima donna iraniana a realizzare un film, dopo la Rivoluzione, è Rakhshan Bani-Etemad. La regista preferisce utilizzare le donne nel ruolo di protagonista.

Nel 1966 viene creato a Teheran il primo festival cinematografico iraniano, il Festival Internazionale di Film per Bambini. Nel 1969 viene inaugurato il festival Cinematografico Sepas. Nel 1972 è organizzato il primo Festival Internazionale Cinematografico di Tehran.

SALENTO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL